Febbo: da Paolucci fake news anche su Tpl

(ACRA) - “Tutte le Regioni, non solo l’Abruzzo, governate anche dal centrosinistra, si trovano nella difficile situazione su Tpl (trasporto pubblico locale) e chiedono da mesi al Governo centrale di onorare gli impegni presi. La situazione è questa e Paolucci, che finge di non sapere come sempre, la conosce benissimo. Il taglio delle risorse è conseguenza dei minori trasferimenti dello Stato richiesto dalle Regioni in conseguenza dell'applicazione delle regole sui viaggi per far fronte al Covid (minori passeggeri, maggiori corse ecc.) conseguentemente, in sede di Bilancio, questo taglio è stato spalmato su tutte le voci, compresa la quota del Tpl di nostra competenza. Il Governo del resto aveva preso degli impegni precisi con tutte le Regioni garantendo la reintegrazione dei fondi che purtroppo a oggi non si è verificata. Questa situazione era stata illustrata anche in sede di approvazione del Bilancio di previsione dove lo stesso capogruppo del Pd (proprio lui) garantì come assolutamente certa. Quindi invito Paolucci a evitare le sue continue strumentalizzazioni e soprattutto a creare inutili allarmismi. Le difficoltà sui trasporti le stanno vivendo tutte le realtà di questo Paese comprese la Regione Lazio, governata dal Pd, e la stessa Capitale. Mi sembra che quanto denunciato da "la Repubblica" sia molto più grave (4 mila studenti disabili restano a casa per mancanza di fondi per acquisto di gasolio con ipotetiche richieste risarcitorie di concessionari). Inoltre, voglio ricordare al capogruppo del Pd che già rispetto alle sue preoccupazioni sul deficit sanitario è stato abbondantemente smentito dai fatti, anche lì un articolo de "il Sole 24 ore" denunciava il buco complessivo delle Regioni di oltre 2,2 miliardi. Fondi promessi dal Governo e mai arrivati sempre causa Covid ma probabilmente Paolucci continua a non accorgersi che siamo vivendo ancora una pandemia. Se pensa di ottenere la candidatura alla presidenza della Regione proseguendo con la strategia delle fake news è evidentemente sulla cattiva strada. Del resto è reduce dalla stessa esperienza quando era assessore alla sanità ma forse la lezione non gli è bastata”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Mauro Febbo. (com/red)