Notifiche Direttiva Servizi

La direttiva 2006/123/CE (Direttiva servizi) impone che gli Stati membri verificano se il loro ordinamento giuridico subordina l'accesso a un'attività di servizi o il suo esercizio al rispetto di requisiti non discriminatori quali:

  • restrizioni quantitative o territoriali sotto forma, in particolare, di restrizioni fissate in funzione della popolazione o di una distanza geografica minima tra prestatori;
  • requisiti che impongono al prestatore di avere un determinato statuto giuridico;
  • obblighi relativi alla detenzione del capitale di una società
  • requisiti diversi da quelli relativi alle questioni disciplinate dalla direttiva 2005/36/CE o da quelli previsti in altre norme comunitarie, che riservano l'accesso alle attività di servizi in questione a prestatori particolari a motivo della natura specifica dell'attività;
  • il divieto di disporre di più stabilimenti sullo stesso territorio nazionale;
  • requisiti che stabiliscono un numero minimo di dipendenti;
  • tariffe obbligatorie minime e/o massime che il prestatore deve rispettare;
  • l'obbligo per il prestatore di fornire, insieme al suo servizio, altri servizi specifici.

Qualora gli Stati membri prevedano nuove disposizioni legislative, regolamentari e amministrative che individuino uno o più dei requisiti sopra descritti, notificano alla Commissione, specificando che si tratta di requisiti necessari, non discriminatori e proporzionali, il nuovo dispositivo. La Commissione comunica tale dispositivo agli altri Stati membri, qualora non ci siano osservazioni da quest'ultimi, il dispositivo si intende autorizzato.
La notifica non osta a che gli Stati membri adottino le disposizioni in questione.

La notifica viene effettuata attraverso il sistema informatico IMI (Sistema di informazione del Mercato Interno) della Commissione europea.

Di seguito le notifiche IMI effettuate dal Consiglio regionale dell'Abruzzo.


 Notifica IMI n. 40535 (Risoluzione 20/2018)

Presentazione osservazioni della Regione Abruzzo al Decreto n. 31/2016 del 2 settembre 2016 del Ministero per l'economia nazionale dell'Ungheria sui requisiti tecnici per l'esercizio e la manutenzione dei distributori automatici di alimenti e sulla trasmissione dei dati registrati da tali macchine alle autorità fiscali e doganali nazionali di cui alla notifica IMI n. 40535.1, ai sensi dell'articolo 12, commi 7-10 della l.r. 10 novembre 2014, n. 39 (Disposizioni sulla partecipazione della Regione Abruzzo ai processi normativi dell'Unione Europea e sulle procedure d'esecuzione degli obblighi europei)


 Notifica IMI n. 3354 (Risoluzione 6/2016)

Presentazione osservazioni della Regione Abruzzo all'Ordinanza municipale dei servizi generali di Ede (APV) 2012 delle autorità dei Paesi Bassi di cui alla notifica IMI n. 3354, ai sensi dell'articolo 12, commi 7-10 della l.r. 10 novembre 2014, n. 39 (Disposizioni sulla partecipazione della Regione Abruzzo ai processi normativi dell'Unione Europea e sulle procedure d'esecuzione degli obblighi europei)


 Notifica IMI n. 2828 (Risoluzione 1/2015)

Presentazione osservazioni della regione Abruzzo al progetto di decreto delle autorità francesi di cui alla notifica IMI n. 2828, ai sensi dell'articolo 12, commi 7-10, 3 della legge regionale 10 novembre 2014, n. 39 (Disposizioni sulla partecipazione della Regione Abruzzo ai processi normativi dell'Unione Europea e sulle procedure d'esecuzione degli obblighi europei)


Notifica IMI n. 35

Relativa all'attività di fattoria didattica - Progetto di Legge regionale 419/12  (Disciplina delle fattorie didattiche, Agrinido, Agriasilo, e Agritata) - articolo 3, comma 2.

Termine ultimo per la produzione delle osservazioni: 4 Marzo 2014. Nessuna osservazione prodotta.